Otz Chiim, l’Albero della Vita

Otz Chiim, l’Albero della Vita è un diagramma che rappresenta la concezione dell’Universo e dell’Anima umana in relazione ad esso. L’Albero della Vita è la rappresentazione di come, secondo la Cabala Ebraica, sia avvenuta la creazione.

E’ formato da 11 sfere, chiamate Sephirot, collegate da 22 sentieri, tanti quante sono le lettere dell’alfabeto ebraico. Ogni sfera, al singolare Sephirah, rappresenta un’emanazione, un livello di evoluzione del processo creativo.

La prima sfera, chiamata Kether, rappresenta il Principio Creatore, ciò dal quale tutto quanto ha origine, la forma più trascendente di Dio che la mente umana possa immaginare. In Kether esiste in potenza il tutto e lì, in questo luogo senza tempo e senza spazio, i principi opposti coincidono. Si parla di archetipi, di idee originarie, e non di specifiche istanze di opposti quale maschio-femmina, giorno-notte, caldo-freddo, in quanto niente di tutto ciò è ancora stato generato. Kether è equilibrio, è Coscienza Cosmica. Ma, la sua condizione di unità non prevede alcuna conoscenza, perché la conoscenza necessita non solo di un soggetto, ma anche di un oggetto. Così, dall’Unità, dall’Uno, è generato il Due, Chokmah.

Per avviare il processo di conoscenza di se stessa, la divinità è costretta a dare vita alla creazione. E dato che l’Uno non può conoscere se stesso attraverso se stesso, perché è necessario un soggetto ma anche un oggetto, l’Uno deve emanare da sé un polo opposto che gli serva da specchio.

Questo atto generativo dà di fatto il via alla creazione. Il Raggio della Creazione ha iniziato il suo percorso di discesa e, da Chokmah, il Raggio dà vita a Binah. I tre Superni sono generati, la trinità sopra l’abisso (Daath) ha preso forma. Da essa il Raggio della Creazione, con vibrazioni sempre più lente, più pesanti, darà vita all’intero creato, fino ad arrivare a Malkuth, la materia, noi.

Come accade alle molecole di un gas, inizialmente libere di muoversi, ma costrette a coagularsi in forma liquida se poste sotto forte pressione, in Malkuth avviene l’ultima coagulazione e la trasformazione in materia densa delle emanazioni di tutte le Sephiroth superiori. 

Guarda il video